> La scuola > Storia della scuola
Ultima modifica: 8 ottobre 2017

Storia della scuola

L’Istituto Comprensivo n. 8 è costituita da nove scuole ubicate in sei edifici situati nel territorio comunale.

Nel quartiere del Favaro si trovano la scuola Secondaria di 1° Grado “A. Cervi” in cui ha sede la Dirigenza, la scuola Primaria e la scuola dell’Infanzia. Nel quartiere di Bragarina si trovano la scuola dell’Infanzia  e la scuola Primaria . A San Venerio, nel centro del borgo storico del paese, sono situate in un unico edificio la scuola dell’Infanzia e la scuola Primaria. Nel quartiere di Melara il fabbricato a due piani accoglie la scuola Secondaria di 1° Grado “C. Cattaneo” e la scuola Primaria.

Il territorio nel quale l’I.S.A. 8 opera è molto ampio e si presenta con realtà diversificate, sia per struttura geomorfologica sia per assetto economico-sociale; comprende infatti aree industriali e residenziali, zone di pianura e di alta collina. Tali realtà negli ultimi anni risultano in via di sviluppo, caratterizzate da un forte incremento urbano e da un’ampia offerta di Servizi.

La componente sociale si presenta piuttosto eterogenea, in quanto composta dalla comunità tradizionalmente locale che interagisce con tutte le altre, derivanti da flussi migratori di cittadini provenienti da Paesi europei ed extracomunitari, agendo in sinergia con tutto il territorio e favorendo la pratica dei processi di responsabilità e autonomia che si pongono alla base dell’essere cittadino attivo e consapevole.

La complessità che caratterizza il contesto operativo e la diversità esistente nei livelli economici e socio-culturali determinano una ricca differenziazione dei bisogni formativi degli alunni frequentanti. La Scuola elabora progetti e strategie nell’ottica di un sistema formativo integrato, sia per la valorizzazione delle eccellenze che per la prevenzione ed il recupero precoce delle differenze dei livelli di partenza e per l’integrazione socio-culturale degli alunni svantaggiati, realizzando specifici progetti riguardanti l’alfabetizzazione degli alunni stranieri e la prevenzione della dispersione scolastica.

Si fa carico di raccogliere e di interpretare i bisogni formativi del territorio, assumendoli nella propria progettualità, valorizzando il diritto di ciascuno alla diversità, in quanto distinzione dall’altro e integrazione con l’altro, sviluppando le potenzialità di tutti gli alunni per promuovere la costruzione della “Biografia Cognitiva” di ciascuno.

L’Amministrazione Comunale collabora allo svolgimento dell’offerta del servizio scolastico, attraverso l’attuazione del Piano del diritto allo studio. Supporta ed integra le attività didattiche programmate annualmente, contribuendo all’organizzazione del servizio di trasporto e del servizio mensa. Il Comune stipula convenzioni con cooperative e centri di assistenza per favorire la piena integrazione degli alunni disabili.

I rapporti tra Scuola e A.S.L. 5 sono definiti dal “Protocollo d’Intesa” concordato nel 2004 e gestiti nell’Istituto dalla Funzione Strumentale area “Integrazione e disabilità”. Nelle diverse realtà territoriali in cui sono ubicate le scuole sono presenti risorse associative, culturali, civiche e sanitarie (consultori, servizi sociali, culturali, sportivi, ricreativi) che coprogettano ed attuano attività annuali e pluriennali condivise con docenti, alunni e genitori.